[19/11] Serata di autodifesa digitale @Soy Mendel

 

__Sabato 19 novembre SOY MENDEL e Lab61 presentano

*ore 19.00 — Aperitivo a offerta libera

*ore 20.30 — SERATA DI AUTODIFESA DIGITALE a cura di Lab61
-Breve panoramica su HACKING TEAM
-Autoformazione su TOR , TAILS , MOBILE SECURITY , CRITTOGRAFIA


Viviamo in un modo sempre più tecnologico e interconnesso, dove le nostre comunicazioni passano attraverso la rete.
I nostri pensieri, le nostre organizzazioni passano spesso attraverso grossi server commerciali e spazi che nella vita “non virtuale” eviteremmo.
Abbiamo capito definitivamente che questi spazi sono controllati, e che anche sulla rete c’è un attacco giornaliero ai nostri spazi di organizzazione.
Capire il funzionamento degli strumenti tecnologici che usiamo tutti giorni è il primo passo necessario per garantirci sempre più spazi di autogestione anche attraverso la rete.
Con questi cicli di serate abbiamo come obiettivo l’autoformazione su diversi strumenti atti a garantirci maggiore privacy e sicurezza.

*ore 22.30 — **TRASH PARTY** con *UNK Sound* & *PjFrenzis*

[20-10] IL NEMICO TI ASCOLTA_AUTODIFESA DIGITALE @PONTE DELLA GHISOLFA MILANO

 

Serata di autodifesa digitale.

Capire il funzionamento degli strumenti tecnologici che usiamo tutti giorni è il primo passo necessario per garantirci sempre più spazi di autogestione anche attraverso la rete.

Con questi cicli di serate abbiamo come obiettivo l’autoformazione su diversi strumenti atti a garantirci maggiore privacy e sicurezza.

 

Dalle 20.00 Aperitivo – Offerta Libera

Dalle 21.00 parleremo di:

-Tor
-Crittografia e sicurezza
-Tails
-Mobile Security

Dalle 22.30 Live:

-Briz

 

 

@PONTE DELLA GHISOLFA MILANO
viale Monza 255 a Milano – MM1 Precotto – tram n° 7 – autobus 86 – 51

24/07 F]Hacking Team @PONTE DELLA GHISOLFA – MILANO

HT24/07

Hacking Team (d’ora in poi HT) è un’azienda milanese che opera nel campo della sicurezza informatica.
E’ considerato uno dei primi cinque “corporate enemy” dal sito Reporters Without Borders.
Il 5 Luglio 2015 leggiamo su tutti i giornali che degli hacker hanno pubblicato 400GB di materiale proveniente dai server di HT. Ci sono email, software, documentazione, fatture, codice sorgente. Wikileaks subito indicizza tutte le email così che singoli e collettivi di tutto il mondo iniziano a cercare prove sui contatti di HT, dato che da anni si pensava avesse collegamenti con i paesi nella Penisola Arabica e con il Sudan. Le conferme arrivano ma la stampa mainstream descrive l’intera storia perlopiù come un attacco criminale ad un’eccellenza italiana. HT non solo lavora con i governi di alcuni tra i più spietati stati al mondo ma anche con il ministero dell’interno e i servizi segreti italiani.

Con la divulgazione della documentazione che veniva fornita con il software emergono anche tutti i dettagli di come funzionassero i loro prodotti. Con quelli di fascia più alta l’utente poteva penetrare quasi ogni rete in maniera semplicissima e controllare poi attraverso un pannello di controllo i computer delle vittime. Erano presenti inoltre applicativi per smartphone di ogni marca e modello.

Abbiamo cercato di capire chi fosse realmente HT e di portare la nostra analisi negli spazi. 

 

ORE 18.00 APERITIVO VEGAN

ORE 2O.00 PRESENTAZIONE

*******************************************
@PONTE DELLA GHISOLFA
VIALE MONZA 255 – MM1 PRECOTTO

[HackedTeam] Tentativo di installazione della demo di Galileo

Con il Leak di Hacking Team, nei 400GB di materiale, sono presenti anche i materiali di installazione del server di RCS Galileo e una speciale versione di prova.

Abbiamo provato a installare la versione di prova in modo da offrire una dimostrazione diretta delle potenzialità e della pericolosità del software sviluppato dalla so ha società di Vincenzetti.

Dopo svariati tentativi e innumerevoli notti in bianco ci siamo dovuti fermare non riuscendo a ricevere i dati dalla macchina infettata. Questa fa dei tentativi di connessione su una porta che il server non espone.

Abbiamo quindi deciso di pubblicare lo stesso il lavoro fatto sperando che altri possano continuare dove noi ci siamo fermati.

Nei link trovate il materiale utilizzato e i passaggi da noi effettuati.

Guida

Materiali
!_sezZoweG42u7VyZi4Y1cmJw4enN0baqKy7hBnCAK4c

 

 

 

 

 

[25/03] Cyber Defense & Music Assault

Siamo sempre più consapevoli della presenza di malware di stato, programmi che una volta installati, rendono completamente visibile tutti i dati che transitano sul nostro smartphone o computer, a parti terze. Ma senza ricorrere a questi programmi, sappiamo che le comunicazioni sul web sono in gran parte dei casi sono svolte in maniera tracciabile, tramite software che conservano i dati degli utenti. Senza quindi ricorrere a malware le nostre discussioni sono disponibili sui server di messaggistica che utilizziamo.
Esistono dei modi per migliorare la sicurezza dei nostri dati in rete?
Venerdì 25/03 affrontiamo questo argomento presso il FOA Boccaccio (Via Rosmini 11, Monza)

Dalle 19.00
Workshop for beginners:

  • Tor – Navigazione anonima: Cos’è e come funziona
  • ChatSecure  e Orbot – Una valida alternativa a whatsapp per la messaggistica instantanea da smartphone.
  • Pidgin e OTR plugin – chat sicura e criptata anche da pc
  • OnionShare – scambio file protetto

Dalle 20.30
Cena Vegan (contributo 3 €)

dalle 22.30
Concerto

  • INDUMA – Instrumental Hip Hop
  • LIAM VIK – Rap
  • BEPPE REBEL – Militant Rap
  • DRINKONE E DBACK – Hip Hop
  • SHO – Post Hardcore Instrumental

Ingresso alle 19 per i workshop gratuito!!
Ingresso dalle 22 per i live 3 euro.

FOA BOCCACCIO 003
MONZA VIA ROSMINI 11
——————————————————-

 

EVENTO FB